Silent-Seeds-Logo-Blog

COME TRATTARE UN’INFEZIONE DA LIEVE IN UNA CULTURA DELLA CANNABIS?

  • La muffa è una malattia crittogamica che si trova abbastanza spesso in molte culture agricole, come nella coltivazione della cannabis che ci interessa qui.
  • Questo fungo patogeno genera un’infezione all’interno della pianta contaminata, che è associata a diversi sintomi caratteristici, che appaiono come avanzano la propagazione.
  • Durante questo articolo, ti spieghiamo cosa è chiaramente la muffa, come rilevare la sua presenza all’interno delle nostre care piante e anche come eliminarla permanentemente per evitare di perdere il raccolto.
  1. Cos’è esattamente la muffa?
  2. Quali sono le condizioni che promuovono la presenza di muffa?
  3. Come eliminare il Mildiou dalla mia cultura della cannabis?

È certo che molti coltivatori con una certa esperienza nella coltivazione della cannabis Problemi con malattie fungine che producono muffe, come muffa, IL BotrytisOïdium, IL Fusarium O AlternariaQuesti funghi attaccano gradualmente le piante di cannabis, poiché molti sintomi fanno la loro comparsa nello spazio culturale.

Là prevenzione è di gran lunga il modo migliore per evitare tutti i problemi con tutti questi fenomeni. È meglio mostrare una grande vigilanza, perché queste piaghe possono causare altri, semplicemente perché una volta che le piante di cannabis sono indebolite da questo stampo a livello del loro sistema immunitario, la presenza Insetti dannosi potrebbe facilmente verificarsi facilmente all’interno del tuo spazio di coltura all’interno e all’esterno.

image

Anche se un’infezione di muffa Non è il più formidabile che sia per la coltivazione della cannabis, è preferibile proteggere e preservare ogni pianta nella loro interezza, perché questi stampi attaccano ogni parte del palcoscenico passo per passo.

Le foglie possono essere facilmente influenzate, ad esempio, il che modificherà gradualmente il processo di fotosintesi e complicherà un’intera serie di metabolismi interni, che indeboliranno le piante mentre il tempo passa e causerà una perdita parziale o totale del raccolto. Questo è il motivo per cui ti diamo qualche consiglio su come gestire una situazione del genere.

Un primo buon consiglio fondamentale che possiamo inviarti, è quello di selezionare attentamente le varietà di semi di cannabis di alta qualità che comprerai, attaccando particolare attenzione alle specificità del tuo clima.

È logico pensare che se vivi in ​​una regione in cui l’umidità è alta per vari motivi, dovresti scegliere varietà di cannabis che dimostrano un certo livello di resistenza a molti funghi patogeni che causano la muffa. È un punto di partenza elementare per evitare l’aspetto del marciume.

COS’È ESATTAMENTE LA MUFFA?

IL Muffa (Phytophtora infestans) è un fungo patogeno i cui primi sintomi visivi appaiono sia nella parte superiore delle foglie, su cui osserviamo Piccole macchie di un giallastro con traslucido, ma anche la presenza di a Strato bianco di polvere farina residua.

IL steli e il teste Può anche essere influenzato, se questi ultimi sono contaminati, saranno quindi inadatti al consumo perché ciò potrebbe causare gravi problemi respiratori nell’uomo. È possibile confondere la muffa con muffa in polvere, perché quest’ultimo ha sintomi abbastanza simili, tranne per il fatto che questi compiti circolari appaiono solo sulla parte superiore delle foglie riguardanti la muffa in polvere, mentre nel caso della muffa, entrambe le facce possono essere un attacco da questo fungo.

image

La muffa agirà quindi facendo arriccia le foglie verso l’alto, prima di vederli morire Gradualmente ma sicuramente. La muffa è un fungo dannoso che più spesso si sviluppa grazie alle spore di quest’ultima, che fisserà e colonizzerà le foglie, al fine di facilitare la riproduzione come propagazione della malattia formando questo marciume identificabile sulle diverse parti della pianta. La prima conseguenza visibile sarà il rallentamento della crescita o della fioritura della pianta.

Lire cet article  Guida pratica alla coltivazione di semi di cannabis femminizzati

L’infezione generalizzata da muffa può essere rapida in una cultura, perché anche se la muffa appare durante le ultime settimane di fioritura, è del tutto possibile che ciò porti a una perdita sostanziale della produzione finale delle preziose teste di qualità che tutti stiamo cercando, come perdita totale di raccolto se la malattia non riceve un trattamento adeguato nel tempo.

È anche bene sapere che le spore di malattie criptogamiche possono rimanere dormienti per molto tempo, fino a quando tutte le condizioni favorevoli non sono finalmente soddisfatte, in modo che si stiano sviluppando pienamente su piante di ogni tipo.

QUALI SONO LE CONDIZIONI CHE PROMUOVONO LA PRESENZA DI MUFFA?

Ciò che sta effettivamente accadendo internamente all’interno della pianta di cannabis è che quest’ultimo soffre già di una o più carenze nutritive nel suo equilibrio alimentare, che ha la conseguenza di indebolire il suo sistema immunitario. Ciò consente di escludere tutti i fattori legati al suo ambiente e questo ci consente di comprendere meglio che ogni pianta perde gradualmente la sua capacità di resistenza contro un possibile attacco da parte di Mildiou.

Questo è il motivo per cui è importante prestare particolare attenzione al nutrizione delle tue piante, portando loro il quantità adattata in acqua e nutrienti, tutto in Controllo del livello di umidità con una certa precisione. Devi essere vigile per non aggiungere troppo azoto alla tua soluzione nutrizionale, poiché ciò peggiorerebbe la progressione di questo fungo.

Come menzionato nel capitolo precedente, dobbiamo prendere grandi precauzioni per garantire che ciò non generi problemi associati, come l’arrivo di alcuni insetti di parassiti. La muffa proviene dall’azione di diverse specie di funghi patogeni.

image

Quest’ultimo causa malattie crittogamiche attraverso funghi o stampi, che si verificano idealmente nelle condizioni di un ambiente in cui L’umidità dell’aria è molto alta, e anche dove il Rinnovo dell’aria COME Ventilazione spaziale non sono sufficienti. Un alto tasso di umidità costituisce già condizioni comode o un ambiente di prima scelta, per lo sviluppo di un buon marciume degno del nome.

Una buona circolazione come un buon rinnovo dell’aria, sono cose essenziali in termini di gestione climatica nello spazio culturale, perché è assolutamente necessario evitare di creare tasche ad aria in diversi angoli e angoli della nostra cultura Cannabis interno.

Queste tasche ad aria costituiscono un habitat ideale per la diffusione delle spore fungine su ogni pianta. Per la corretta realizzazione di una cultura della cannabis interna, è fondamentale monitorare da vicino due valori climatici chiave, che sono l’umidità dell’aria e le variazioni delle temperature.

Se hai valori stabili riguardo a questi due aspetti, sia durante la fase di crescita come durante la fioritura, dovresti già evitare molti problemi. È anche importante eseguire più o meno defogliazione a seconda delle varietà coltivate. Ciò al fine di limitare l’accumulo di umidità nel cuore della struttura di ciascuna pianta, che faciliterebbe l’arrivo della muffa.

Questa azione promuoverà il passaggio dell’aria, facilitando anche il passaggio della luce, che sarà positivo allo stesso tempo per il potenziale di produzione di deliziose teste profumate caricate con tricomi di resina, offerti da ogni pianta di cannabis dal nostro giardino. Lo diciamo spesso, ma è necessario dare grande cura alla scelta Varietà di semi di cannabis di alta qualità che stai per acquistare. Controlla che le loro caratteristiche corrispondano alle condizioni climatiche della tua regione.

Lire cet article  CHE COS'È LA MALATTIA DI SEPTORIAP O MACCHIE NELLA COLTIVAZIONE DELLA CANNABIS?

Se ogni pianta contiene troppe foglie sulla sua struttura, esiste anche la possibilità di contaminazione per contatto, vale a dire che le piante verranno trasmesse l’infezione tra loro per semplice attrito di foglie, steli o teste. Come abbiamo detto prima, le spore fungine sono molto volatili, invisibili ad occhio nudo e possono quindi essere fissate dove vogliono. 

image

COME ELIMINARE IL MILDIOU DALLA MIA CULTURA DELLA CANNABIS?

Se non eri a conoscenza delle misure di prevenzione da seguire, probabilmente ti troverai di fronte all’azione dannosa di questo fungo. Questo è il motivo per cui ti diamo alcuni consigli di seguito per eliminare questi funghi che potrebbero minare il buon futuro del nostro raccolto.

RIMUOVI LE FOGLIE MORTE E GLI SPRECHI DELLE PIANTE

Inizialmente, è necessario prima ripulire le diverse superfici delle parti contaminate di coltura e piante (oltre alle teste), usando Acqua con pH alto tra 8,0 e 8,5. Gli effetti prodotti da quest’acqua all’alto pH saranno molto utili per le nostre care piante di cannabis, perché le spore del fungo non saranno più in grado di correggere sulle diverse parti sensibili delle piante (foglie, steli, teste ), per riprodurre e colonizzare l’ambiente.

Per fare ciò, per favore usa i tergicristalli o un panno pulito, d’altra parte, ci faremo attenzione a buttarli via dallo spazio culturale, una volta terminata la nostra sessione di pulizia. Avrai anche bisogno di acqua a temperatura ambiente, in particolare per rimuovere le spore sulle piante, al fine di evitare qualsiasi shock termico sui vivi.

Pensa anche Raccogli tutte le foglie morte come i rifiuti vegetali E per portarli rapidamente in un centro di riciclaggio lontano dal tuo spazio culturale, proprio come gli stracci usati durante la disinfezione. Va tenuto presente che le foglie morte e gli sprechi vegetali, costituiscono un habitat privilegiato per la riproduzione e lo sviluppo di molti funghi come muffa, botrytis, muffa in polvere, Fusarium O l’alternaria, ma è anche una destinazione di prima scelta per molti insetti dannosi, che potrebbero arrivare a unirsi a questi tristi feste.

TAGLIARE LE PIANTE SE NECESSARIO

Non esitare a fare una dimensione su tutte le parti interessate delle piante, sia su foglie malate, che secco, dissolvenza, giallo e muoiono gradualmente. Ma anche in particolare sulle teste, che in ogni caso saranno inadatte al consumo se sono colpite dal fungo e infine sugli steli quando possibile.

Naturalmente, sii vigile per sbarazzarti rapidamente di tutti questi rifiuti vegetali lontani dal luogo della tua attività. Questa azione avrà anche come valore aggiunto, per stimolare gli ormoni di ciascuna pianta (auxine e citochinine, che sono importanti per la crescita architettonica delle pareti cellulari) in modo ottimale per il loro sviluppo strutturale. 

image

EVITA DI RIPOSIZIONARE SE LE PIANTE SONO MALATE

Con un po ‘di riflessione, è certo che è preferibile non procedere al trapianto delle piante di cannabis in un terreno composto da terra molto fresca in quel momento. Questo è abbastanza logico in effetti, perché quando scuotiamo le piante senza necessariamente volerle in una pentola più grande contenente una nuova miscela di terra di qualità, lo faremo Sow, diffusione e diffusione di spore fungine sulla superficie del terreno o nella nostra miscela di terra di qualità.

Lire cet article  COME COLTIVARE LA CANNABIS?

Devi stare attento, poiché ciò potrebbe causare nuovi problemi parassiti a livello di terra e più precisamente radici, che potrebbe pagare il prezzo per un attacco fungino da parte del Pythium Per esempio. Un attacco di Pythium è formidabile per le radici, perché gli effetti prodotti sulla semina generano la loro morte quasi certi in breve tempo.

Pythium o “scioglimento della semina” è difficile da trattare, perché poiché il problema si trova nella parte sotterranea del terreno, fa parte della pianta il cui accesso non è facile. Per le persone che apprezzano la produzione di semi per effettuare diverse esperienze personali, è bene sapere che Pythium può essere dormiente nei “semi” che raccoglierai.

Se coltivano piante contaminate che produrranno semi che vuoi mantenere per le tue attività future, allora aspettati di incontrare determinati problemi, non sarai in grado di dire che non sei stato avvertito. Una certa percentuale di nuovi individui che germineranno, avrà problemi parassiti in termini di radici a causa di Pythium, in una fase più o meno avanzata della loro fase di crescita o fioritura.

Dobbiamo anche prendere alcune precauzioni di fronte a un fenomeno che potrebbe derivare dall’ignoranza, perché come Fusarium e Pythium influenzano direttamente le radici situate nel suolo e quindi che sono invisibili per i nostri occhi, potremmo confondere alcuni sintomi con possibili virus, Come Hop Viroid, la cui espressione è abbastanza simile a questi due patogeni menzionati.

EFFICIENTE 

Puoi eseguire un trattamento fungicida che agisce per contatto con i tessuti vegetali, oppure sistematicamente, ciò significa che si mescola un prodotto biologico o chimico con la soluzione nutritiva con cui eseguiremo l’irrigazione delle piante di cannabis. Ciò costituisce i mezzi per assorbire questo tipo di trattamento, i cui composti di controllo attivo saranno diffusi grazie al sistema interno di routing dell’acqua e dei nutrienti, in tutti gli organi di ciascuna pianta per un’azione ottimale. 

image

Raccomandiamo l’uso di diversi Fungicidi per contatto, come il cimoxanile, IL clorobotanil O L’Imazalilil, non appena sono arrivate le prime piogge per ottenere un effetto scudo sulle piante. Riguardo a fungicidi sistemici, Ti consigliamo di effettuare un trattamento usando metalaxyltriadimenolo O myclobutanil.

Ogni prodotto deve essere applicato entro un massimo di 72 ore, al fine di sradicare queste piaghe con la massima efficienza delle colture. Prenditi il ​​tempo per leggere tutto il Dosaggi informazioni, come misure di sicurezza per utilizzare questi prodotti Prima di applicare un possibile trattamento. Avrai capito in questo articolo, che la prevenzione è sempre migliore dell’infezione.

Questo è un buon motivo per dire in sintesi, che se riesci a ottenere una buona gestione del temperatura e umidità nel tuo spazio interno, corrispondente ai valori necessari durante il periodo di crescita come per la fioritura, quindi ridurrai drasticamente le possibilità di arrivo di questi problemi fungini nella cultura della tua cannabis. Assicurati anche di avere un spazio sufficiente tra le diverse piante, nonché a mobilità dell’aria omogenea nello spazio culturale. 

Vous avez aimé cet article ?
Partager sur Facebook
Partager sur Twitter
Partager sur Linkedin
Partager sur Pinterest